Presentare la denuncia di taglio del bosco

Presentare la denuncia di taglio del bosco

Chi vuole effettuare il taglio di alberi e piante nel bosco e fuori dal bosco, ad esempio per ricavarne legna, per eliminare piante malate, pericolose o secche, deve presentare apposita denuncia con lo scopo di informare gli enti incaricati del controllo.

Il taglio deve rispettare le norme contenute nel Regolamento regionale 20/07/2007, n. 5.

Se il taglio ricade all'interno del bosco occorre presentare una denuncia di taglio agli enti forestali abilitati e rispettare le norme contenute nel Regolamento regionale 20/07/2007, n. 5, che limitano nel tempo e nello spazio i tagli.

La denuncia può essere presentata ogni giorno dell'anno, senza alcuna limitazione.

Il taglio può essere effettuato solo da specifici soggetti:

  • nei boschi cedui e d'alto fusto, se la superficie soggetta al taglio è superiore a un ettaro il taglio può essere effettuato solamente da imprese agricole, imprese boschive, consorzi forestali ed enti pubblici
  • nei boschi d'alto fusto, se la massa che si otterrà dal taglio supera i 100 m3, il taglio può essere effettuato solamente da imprese boschive (se utilizzazioni) e imprese boschive, consorzi forestali ed Ersaf (se diradamenti).

Per ulteriori informazioni, consulta il sito di Regione Lombardia.

Approfondimenti

Denuncia di taglio del bosco

La denuncia di taglio del bosco deve essere presentata obbligatoriamente in modalità telematica attraverso la piattaforma informatica S.I.Ta.B. (Sistema Informativo Taglio Bosco), raggiungibile all'indirizzo www.denunciataglioboschi.servizirl.it.

Per compilare la denuncia occorre presentarsi presso un qualsiasi ente abilitato, non necessariamente l'ente nel cui territorio si trova il bosco da tagliare.

Dove si può compilare la denuncia?

Gli enti abilitati all'inserimento delle denunce sono:

  • tutti gli uffici territoriali regionali e l'Amministrazione provinciale di Sondrio (settore agricoltura caccia e pesca)
  • tutte le Comunità Montane (ufficio foreste o, in mancanza, agricoltura)
  • tutti gli enti che gestiscono Parchi regionali o riserve regionali (normalmente presso l'ufficio boschi)
  • le sedi dell'Ente Regionale Servizi all’Agricoltura e alle Foreste (ERSAF) di Breno (BS), Curno (BG), Lecco, Milano, Mantova e Morbegno (SO)
  • le Amministrazioni comunali abilitate
  • gli studi dei dottori forestali e dei dottori agronomi liberi professionisti
  • gli studi degli agrotecnici e dei periti agrari liberi professionisti
  • un Centro di Assistenza Agricola
  • uno dei Consorzi forestali riconosciuti dalla Regione Lombardia
  • tramite una delle imprese boschive iscritte all'apposito albo regionale (attenzione, solo alcune imprese sono tecnicamente in grado di presentare la denuncia informatizzata)
  • le GEV.

In Comune di Brembate…

Scarica la modulistica in formato PDF.

Ultimo aggiornamento: 06/10/2021 17:03.58